skip to Main Content

DATA BREACH & DOPPIA ESTORSIONE

Perché gli hacker vogliono i nostri dati

Gli ultimi due anni hanno segnato una progressione impressionante di reati cyber in tutto il mondo.
Tra le conseguenze più temibili di un attacco, c’è l’esfiltrazione dei dati (data breach), ovvero l’estrazione di dati sensibili, capace di attivare una vera e propria reazione a catena di danni ingenti a persone e imprese.

Spesso le aziende, i principali bersagli di questi attacchi, sottovalutano cosa possa comportare subire un attacco ransomware e un data breach, probabilmente proprio perché ignorano come questi dati possano essere sfruttati dagli hacker.

Ti sei mai chiesto perché gli hacker
vogliono i nostri dati e
come potrebbro utilizzarli?

In questi ultimi due anni abbiamo capito tutti come il digitale sia diventato fondamentale per il futuro delle imprese. Tuttavia, non esiste digitalizzazione possibile senza sicurezza e purtroppo sono ancora tanti, troppi, i casi di attacchi riusciti che ci permettono di riflettere ancora una volta, sull’importanza della sicurezza informatica in qualsiasi contesto lavorativo.

Scarica la guida perché.

In questa guida ti mostreremo che esiste un vero e proprio tariffario delle nostre informazioni e come queste vengano poi sfruttate nel dark web. Prima di questo però, ti mostreremo la fotografia attuale e allarmante degli attacchi informatici in Italia, parleremo di data breach e doppia estorsione e infine, ti racconteremo come migliorare le misure organizzative aziendali per prevenire/mitigare gli impatti di un data breach e quali procedure adottare in caso di esfiltrazione dei dati.

Compila il form per scaricare la guida

Back To Top