Si è svolto Martedì 16 Maggio presso la sala conferenze di Comitel a Cesena, Via Archimede 590, il corso di formazione sui nuovi sistemi di videosorveglianza organizzato dall’associazione della Polizia Locale.

Con l’avvenuta approvazione del decreto legge sulla sicurezza urbana n. 14/2017 aumenta infatti ulteriormente la necessità di potenziare il controllo del territorio mediante l’utilizzo di sistemi elettronici intelligenti come le telecamere di lettura targhe. Nuovi sistemi di integrazione per le registrazioni su varie piattaforme di controllo di sorveglianza di luoghi pubblici e di tutti gli eventi che aggregano persone. Tecnologie innovative per la condivisione delle informazioni in tempo reale tra tutti gli organi di polizia.

A dare il via i saluti del sindaco di Cesena Paolo Lucchi che ha espresso la sua piena fiducia sui nuovi sistemi di videosorveglianza, che giocano un ruolo fondamentale sulla sicurezza urbana e contro il conferimento abusivo di rifiuti, valutando positivamente gli effetti ottenuti negli ultimi mesi.

Sono intervenuti Stefano Manzelli, direttore di Poliziamunicipale.it e Riccardo Tumiati, Vice comandante Polizia Locale Unione dei comuni Valli e Delizie (FE), hanno fatto il punto sulle criticità normative e funzionali per i comandi di Polizia, presentando alcuni casi risolti.

Marco Barbieri, della divisione videosorveglianza di Arteco, ha illustrato le nuove frontiere della tecnologia sul campo e l’importanza del software di gestione, come interfaccia unica per il controllo territoriale.

Per dare concretezza sul livello operativo è intervenuto l’Ing. Luca Boschetti, tecnico pre-sales di Comitel, che ha evidenziato le buone pratiche da mettere in uso sul campo, dalla progettazione alla messa in opera degli impianti. I punti messi a fuoco vanno dall’analisi dei requisiti, lo studio di fattibilità, scelte delle tecnologie hardware e software, formazione degli operatori e manutenzione del sistema.