L’Università americana Brown sta creando i primi dispositivi in grado di gestire un sistema di comunicazione wireless 100 volte più veloce rispetto a quello attuale: si chiamerà Tera-Wifi

La notizia è stata pubblicata su Nature Photonics: i primi dispositivi sono stati messi a punto da un gruppo di ricercatori guidati da Daniel Mittleman, e la diffusione sul mercato è sempre più vicina. La corsa per lo sviluppo di questa nuova tecnologia è partita qualche anno fa e si baserebbe sull’uso di onde a frequenze più alte rispetto quelle attuali, nella sezione dei Terahertz. I ricercatori sostengono che tali onde, permetterebbero una velocità di trasmissione dei dati 100 volte maggiore rispetto il wifi classico, basato sulle microonde.  

Attualmente mancano i dispositivi fisici necessari per diffondere questa nuova tecnologia, ma i ricercatori americani sono riusciti a costruire uno “smistatore” che permette la trasmissione di dati trasmessi ad alta frequenza: tecnicamente si tratta di un multiplexer, dispositivo che permette, ad esempio il trasporto del segnale su una singola fibra ottica per migliaia di telefoni. Al momento il progetto è ancora in fase di completamento, ma lo sviluppo del dispositivo continua e presto il settore del wireless sarà completamente rivoluzionato.